Il content marketing nella filiera territoriale piacentina dei settori agroalimentare, ristorazione e turismo

Quarta lezione: Pubblicità e recensioni: come il cacio sui maccheroni
21 dicembre 2017

Giovedì 1 febbraio 2017 Bloomet sarà presente in Università Cattolica per partecipare al workshop “Il content marketing nella filiera territoriale piacentina dei settori agroalimentare, ristorazione e turismo” e per assistere alla presentazione e valutare i progetti a cui hanno lavorato gli studenti del corso di Content e Digital Marketing tenuto dal Professor Roberto Nelli, docente di Content & Digital Marketing presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

Elisabetta Virtuani, Presidente della Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli Piacentini, ha partecipato coinvolgendo aziende e associazioni della filiera territoriale (agroalimentare, turismo, ristorazione e cultura), consorzi/associazioni di promozione enogastronomica locale.

100 gli studenti universitari coinvolti nel progetto che hanno analizzato per 3 mesi 15 aziende del comparto agroalimentare, turistico e della ristorazione col fine di mettere a punto una strategia e sviluppare contenuti di marketing digitale. Ne sono scaturiti progetti e idee che hanno lo scopo di ampliare la visibilità aziendale e del ricco territorio piacentino

Gli spunti degli studenti verranno presentati domattina presso l’Università Cattolica di Piacenza, in aula 14 e i piani di content marketing saranno valutati da una giuria qualificata di docenti e professionisti della comunicazione che sono intervenuti durante il corso su invito del Prof. Nelli. Tra questi anche Bloomet che ha illustrato durante una lezione-testimonianza il nuovo approccio aziendale all’influencer marketing portando il caso di Giulia Cook Eat Love.

Il professor Nelli è molto soddisfatto dell’iniziativa promossa e dell’entusiasmo con cui è stata accolta sia dagli studenti, sia dalle realtà coinvolte: “È stata un’esperienza molto impegnativa per gli studenti, che sono stati chiamati a cambiare prospettiva nell’approccio al marketing, proponendo alle realtà coinvolte una strategia di contenuti in chiave editoriale che ponesse al centro dell’attenzione gli interessi e le aspettative dei loro interlocutori nei diversi mercati in cui operano. Gli studenti si sono messi in gioco con entusiasmo, fruttando al massimo l’opportunità di coniugare la teoria studiata in aula con la realtà, in vincoli e le difficoltà che quotidianamente le aziende devono affrontare.